Navigazione veloce

set 11
Stampa veloce crea pdf di questa news icona rss

XXXIX Convention Distrettuale: Relazione del Governatore  

Pubblicato da: MFPellegrino | News dal Distretto |  Letture: 2859

XXXIX Convention Distrettuale: Relazione del Governatore
Cari amici Soci Kiwaniani,

il mio saluto va rivolto innanzitutto alla nostra Presidente Sue Petrisin, che ci onora con la sua presenza, all’Imm. Past. President KIEF Vincent Salembier e a tutti voi, buongiorno.
Da quando ad Alcamo ricevetti le insegne da Elio Garozzo, sono trascorsi 12 mesi, sono pochi, sono tanti, non so, perché è stato un periodo della mia vita Kiwaniana e personale, molto particolare ed indimenticabile. Oggi dovrei fare un resoconto di questo anno, lungo, faticoso, entusiasmante ed affascinante, pieno di tante cose da fare, di progetti nuovi e vecchi da portare avanti.

  1. Ho iniziato con le visite alle Divisioni, per cercare di sentire cosa avessero da dire e da proporre i Clubs e per far sentire il Distretto vicino ai soci, cercando sempre, in cuor mio di creare armonia. Ricordo la prima visita a Torino, e poi Siena, e poi Borgomanero, Milano, Jesi, Cremona, Domodossola, Cosenza, Genova, Castrovillari, Pescara, Corigliano, Reggio Calabria, e potrei continuare perché le visite sono state davvero molte, perché richieste con interesse dagli stessi Clubs, tanti Clubs motivati a lavorare per la nostra Mission e pronti a portare avanti i nostri Services. Durante l’anno tutti i Clubs si sono adoperati per effettuare i services che io, quest’anno, ho voluto che si effettuassero e che Voi avete approvato. E’ stata una gara fra Clubs, fra Divisioni e devo dire che sono soddisfatto per quello che avete fatto, anche perché, spessissimo, sono stato invitato a partecipare alle manifestazioni. Mi giungevano notizie da tutte le parti d’Italia di iniziative veramente lodevoli, anche innovative.
  2. I Services che abbiamo portato avanti questo anno:
    a) Per l’Obesità
    già il 14 ottobre, è stato organizzato un Simposio dal Club Roma Giulio Cesare, a Roma, in Piazza Colonna, presso il palazzo Ferraioli che ha fatto tanto parlare di sè nei salotti della Roma bene, le cronache dei giornali e le TV locali. Otto illustri luminari della medicina infatti, fra cui il Rettore dell’Università La Sapienza hanno relazionato sull’Obesità, ringraziando il Kiwanis per l’opportunità fornita. Tutto organizzato dalla nostra cara, infaticabile Rita Cerminara ed io ero presente.
    Tanti altri Clubs hanno portato avanti questo Service compreso il Club di Foligno, e tutti con onore e tanta visibilità per la nostra Associazione.

    b) Bullismo
    Tantissimi Clubs hanno lavorato portando avanti questo Service in tutte le Divisioni, chiedendo la collaborazione della Polizia Postale. Elio Garozzo, Imm. Past. Gov. è stato da me incaricato di occuparsi della organizzazione in tutta Italia. Mi corre l’obbligo, però, di ricordare anche il grande lavoro svolto da Loriano Lotti in Follonica e in gran parte della Toscana. Le manifestazioni organizzate da lui hanno avuto così grande successo, che adesso sono i Dirigenti scolastici e la Polizia di Stato a contattarLo per organizzare manifestazioni.

    c) Epilessia
    Nuovo Service che questo anno ha riscosso tanto successo perché ha messo in evidenza una malattia che malattia non è, evidenziando e portando a conoscenza casi di tante persone afflitte da attacchi epilettici in tutte le fasce di età.
    Un grande aiuto ci è stato dato dall’Associazione medici Epilettici ed in particolar modo dall’illustre Prof. Antonino Romeo, amico da sempre perché Castelvetranese, che ci ha collegati con tutti i medici d’Italia, che si sono resi disponibili a relazionare in diverse manifestazioni di Services organizzate da Club Kiwanis.
    Nelle scuole sono state scoperte realtà impensabili.

    d) Biobanche Pediatriche
    Service assolutamente nuovo e di grande valore scientifico che alcuni Clubs hanno portato avanti con successo, come il Club di Trapani, di Genova, la Divisione 2 (per intenderci Catania) ed altri. Questa delle Biobanche è una problematica appena sul nascere ed avrà quindi bisogno di tempo per meglio farsi conoscere, se se ne avrà volontà, nel futuro.

Service Eliminate

E’ un Service che abbiamo curato e, oserei dire, monitorato in maniera capillare, poiché, anche se ormai alla fine, abbiamo voluto spingere tutti i Clubs che avevano contratto con la Fondazione una promessa per Eliminate di raggiungere un traguardo, di onorare la meta ambita. Questo è stato il grande lavoro svolto da Giuseppe Azzarà, monitorare tutti i Clubs e spingerli a raggiungere l’obiettivo. Non è stato un lavoro da nulla telefonare a tutti i Clubs e cercare di spronarli a versare, e, sembra che si sia raggiunto un buon risultato. Abbiamo raccolto quest’anno $ 101.553,66 tra donazioni e promesse di donazioni e siamo vicinissimi a raggiungere la somma di 1.000.000 di dollari nella campagna di raccolta fondi pro-eliminate dal 2010 ad oggi. In quest’anno, ben 25 Club hanno sottoscritto nuovi impegni di donazione pro-Eliminate, sul totale di 49 da inizio campagna. Di queste 25 nuove sottoscrizioni 2 sono state effettuate, per la prima volta, da due S.L.P.: il Key Club Castelvetrano-Efebo ed il Key Club Juppiter Liceo Campanella di Reggio Calabria. Sul totale di 49 sottoscrizioni, quest’anno, 25 Club hanno raggiunto l’obiettivo prefissato e chiuso i loro impegni verso la Fondazione Internazionale. Complimenti!
Sono inoltre molto contento e soddisfatto perché Service come “Mamma Due Volte” ideato dalla socia Tiziana Cannatà Presidente del Club K. Bagnara, il Service delle Uova di Pasqua curato da Francesco Cardile Presidente KC Juppiter, il Service dei Panettoni, organizzato da Manuel Lazzari KC Milano, il service delle Gommine portato avanti da più anni da Antonio Rotella KC Reggio Calabria, il service del Vino curato da Gaetano Vermiglio KC Comiso hanno continuato a convincere la gente comune a condividere la Mission del Kiwanis.
Altro traguardo di questo anno sono stati i versamenti alla Fondazione Internazionale Kiwanis, tanto da porci quale primo Distretto in Europa (da confermare). Hanno, pertanto, ottenuto riconoscimento dalla Fondazione Internazionale ben 36 Club; 10 Divisioni hanno raggiunto l’obiettivo ed il Distretto Italia-San Marino ha raggiunto ed ampiamente superato di ben 8 volte l’obiettivo fissato dalla Fondazione internazionale con il nostro Distretto.


Sito Web

All’inizio del mio anno mi sono ritrovato senza un sito Web, perché lo scorso anno era gestito da una persona non Kiwaniana che non ho mai conosciuto. Ed allora ecco delinearsi improrogabile la necessità di un nuovo sito, con alcune caratteristiche particolari. Mi sono affidato alle amiche Kiwaniane Federica Pellegrino e l’instancabile Rosalba Fiduccia che, con tante difficoltà, hanno trasferito nel sito le mie richieste e quelle di tanti Kiwaniani, pervenendo, alla fine, ad un buon risultato. Cosa si chiedeva? Che l’approccio al sito potesse essere piacevole e facile e che le notizie non fossero nascoste, cioè che non si dovessero fare tanti passaggi per trovare la notizia cercata. Credo che questo risultato sia stato raggiunto.


Directory

Directory. Ho voluto ristampare la directory a colori con le foto. Purtroppo dallo scorso anno, cioè, da quando abbiamo adottato la directory Internazionale, non siamo ancora riusciti ad adeguarci a quella Internazionale. Perché? Booo!
Abbiamo spronato i Clubs ad inserire le foto dei soci e li abbiamo aiutati a farlo con il grande aiuto di Lorena, di Adolfo Di Salvo, ma ancora da parte di Anna Maria Reggio, Giuseppe Azzarà, Salvatore Mandaglio, Federica Pellegrino, Rosalba Fiduccia, e forse sto dimenticando qualcuno, ma è stata quest’ultima una settimana di fuoco che ha lasciato qualche scottatura. Io ringrazio di vero cuore tutti coloro che si sono prodigati in questa gara contro il tempo. Di errori nella Directory ne sono spuntati: moltissimi abbiamo provveduto subito a toglierli, ma l’Internazionale spesso rimette tutto come prima, facendo, a volte, perdere l’entusiasmo a chi lavora tanto seriamente.


Giornata per i Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza

Il 20 Novembre per la ricorrenza della Giornata Internazionale per i Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, sono stato a Pescara, dove la Chair Distrettuale Carla Panzino ed il suo Club Pescara Aternum hanno organizzato una manifestazione grandiosa nella sala Consiliare della città alla presenza di più di 400 bambini, poi tutti in corteo ed in sala alla presenza delle maggiori cariche della Città che hanno preso la parola con interventi mirati sull’argomento. Quello stesso giorno sono stato anche in altre manifestazioni organizzate presso il Club di Chieti Pescara, il Club Chieti Theate e Foggia nel pomeriggio. Ho fatto concorrenza a Padre Pio di Pietralcina...
Tanti altri Clubs in tutta Italia hanno ricordato quel giorno e tutti con impegno, imponendosi all’attenzione della cittadinanza.


Norcia

A fine Novembre mi sono recato a Norcia in compagnia del Segretario Giandomenico Vecchio. Erano anche presenti: il Lgt. Mario Giannetti, Valchiria Do, Alberto Pardi e solo la mattina del sabato Damiano Durante. Abbiamo visitato alcune strutture e alla fine ci sono state messe a disposizione 123 camere qua e là per Norcia, contravvenendo a quanto promesso precedentemente, al Lgt. Giannetti, cioè circa 200 camere. Numero quindi insufficiente per il nostro fabbisogno. Purtroppo a Norcia non esistono altre strutture adeguate ad ospitare tanti ospiti in Convention . Il Lgt. amareggiato mi comunicò immediatamente che avrebbe rassegnato le sue dimissioni, che io ho subito rifiutato, dicendogli che la colpa non era sua, ma dell’azienda che non aveva mantenuto la parola. L’indomani ci siamo incontrati con la Divisione tutta e lì ho dato la mia disponibilità a tenere la Convention in questa meravigliosa Regione. Si è subito intravista la possibilità di scegliere la città di Foligno, perché sede di un bel Club con più di 40 soci e con tanti alberghi e recettività ideale per una buona Convention.
Ci siamo messi a lavorare su questo progetto ed eccoci qua, in questa splendida sala, messaci a disposizione “gratuitamente” dall’Amministrazione Comunale che ringrazio per l’ospitalità.


Fondazione

Ho continuato a visitare le Divisioni nei mesi di Dicembre, Gennaio e Febbraio, e allo stesso tempo ho lavorato con il comitato dello Statuto della Fondazione formato da Laura Cappello, Gianpiero Cipolletta e Diego Aprile per la Costituzione di una possibile nascitura Fondazione. E’ stato dunque elaborato un nuovo Statuto che è stato presentato a Rende durante gli studi Kiwaniani in CDA e in Assemblea. Questo, in osservanza di quanto deliberato nella Convention ad Alcamo, dove mi si imponeva di portare lo statuto alla prossima Convention per definire il progetto FONDAZIONE. Successivamente, nel mese di marzo, lo Statuto è stato inviato a tutti i Clubs e, ai soci dell’Associazione. Il Distretto ha ricevuto così altri nuovi suggerimenti, il Lgt. Stefano Farese ha proceduto ad una ennesima verifica dell’elaborato.


Barisciano

Nel mese di Marzo–Aprile, ho chiuso con l’autorizzazione del CDA, assistito dagli amici soci Marcello Barbaro e Gianpiero Cipolletta, l’accordo con il Sindaco di Barisciano che ci teneva legati al Service per il Comune di Barisciano, tenendoci bloccata la somma di € 95.000 circa e con il rischio di dover sborsare ancora circa complessivamente € 210.000 — e ci siamo liberati anche da questo impegno che ormai era diventato un peso per tutti, perché di difficilissima attuazione.

Quest’anno, per la prima volta abbiamo tenuto due CDA in Video Conferenza, così ho avuto modo di collaborare con il mio CDA, risparmiando un bel po’ di soldi.
Per oggi ho pensato di far votare con il televoto per accelerare tanti tempi morti e si è dovuta apportare una modifica alle Procedure durante un CDA, che si è espresso favorevolmente all’unanimità.
Credo sia stato un anno abbastanza proficuo.


CRESCITA SOCI E NUOVI CLUB

Una grande crescita si è raggiunta con gli SLP cioè con la nascita di tanti nuovi Clubs K-Kids –Builders Club –Key Club. I primi in Europa siamo stati! Per questo motivo ho invitato Daniela Simon a relazionare sulla nascita di questi Clubs, perché le sue parole possano essere di stimolo per il prossimo anno.
Un primato per il nostro Distretto è dato dalla nascita di due Aktion Club, club composti da adulti con disabilità. I primi due Aktion club della storia nel nostro Distretto, sono l’Aktion Club Reggio Calabria e l’Aktion Club Chieti-Pescara, fra i primi d’Europa! Quello di far nascere gli Aktion Club, lo rivendico con orgoglio, è stato fra gli obiettivi qualificanti di questo anno sociale, promosso sin dai training da Governatore Eletto e rilanciato in occasione del mio intervento programmatico alla Convention di Alcamo, in cui – ricorderete - è stato proiettato il video di Tim Harris.


Udienza Dal Santo Padre

Il 14 maggio, siamo stati, circa 600 Kiwaniani, in piazza San Pietro a Roma, ad essere ricevuti dal Santo Padre in Udienza Pubblica. E’ stata una bella ed emozionante esperienza, checchè se ne voglia dire, e per conoscere un uomo particolare come Sua Santità e poi perché tanti Kiwaniani, di ogni parte d’Italia sono stati insieme, anche sotto la pioggia, ma il fenomeno meteo non ha cambiato i nostri piani, i nostri propositi, le nostre aspettative... Il Santo Padre mi ha ascoltato sul Kiwanis con molto interesse per qualche minuto e mi ha augurato un buon lavoro per la nostra Mission. Dietro questo evento c’è stato tanto lavoro svolto dell’amica Anna Maria Limiti del KC Roma Castelli Romani; che si è dichiarata disponibile anche ad accompagnare la nostra Presidente Internazionale in visita in Vaticano, assieme al Lgt. Nicoletta Funghi. Grazie, amiche mie!


Ho cercato sin dall’inizio di stimolare i Clubs affinchè facessero aumentare il numero dei soci, soci però, che fossero consapevoli della nostra Mission, cioè persone qualificate, e non soci, per aumentare il numero dei Clubs esistenti o farne dei nuovi. I 4 Clubs nati in questo anno: Milazzo Città del Capo, Rometta Antonello da Messina, Palmi, Caltagirone, composti da persone che vogliono lavorare per la nostra Mission, sono stati tutti precedentemente contattati ed analizzati da me oltre che dai Lgt. di zona. Alla fine ci troviamo con più di 100 soci rispetto allo scorso anno e stiamo per far nascere due nuovi Clubs a Cagliari ed a Parma. Clubs per i quali si sta lavorando da più di sei mesi. Per esperienza devo dirVi che al 30 settembre saremo numericamente di poco più numerosi, come accade ogni anno, quando i Clubs depennano i Soci. Per la crescita occorre qualcosa che possa dare quella giusta spinta d’entusiasmo per dar forza e finanziamento ai Services e con questo torniamo alla Fondazione. Senza un voltar pagina, senza innovarci, senza credere in quello che facciamo e quello che potranno essere le nostre potenzialità, noi non cresceremo mai e resteremo sempre un piccolo Club, ma con una grande Mission, che, senza arroganza, senza litigiosità, e con vero amore per il Kiwanis dovrebbe veramente decollare ed aiutare tanti bambini.

Ma prima di concludere questo mio breve discorso, voglio esternare i sensi di sbigottimento, di malessere, di disapprovazione profonda di fronte a pesantissime prese di posizione, ingiurie, prevaricazioni di circa dieci soci del Distretto, che hanno giocato al massacro contro me, Governatore del loro Distretto e contro me come persona. Perché non ho risposto subito per le rime ed ho preferito tacere, ignorare mentre tutto mi veniva riferito? Forse perché ho dato al ruolo che ricoprivo, anzi che ricopro e ricoprirò fino alla fine del mese, se qualcuno l’avesse dimenticato, ho conferito alla carica dicevo quella austerità che merita e, da vecchio educatore scolastico, piuttosto che intervenire d’autorità ed eliminare un chiacchiericcio da comari di Windsor, su Facebook, speravo non mai che cambiassero il loro bersaglio, cioè me, quello non si sarebbe mai dovuto alternare e dimenticare, perché dava fastidio ogni suo onesto operato, con le sue innovazioni, ma perlomeno si esprimessero in maniera più adeguata in seno ad un Club come il nostro e su pagine Facebook, lette da estranei. E si... anche questa per alcuni è visibilità. E’ vero che da Segretario ne ho viste e sentite tante, ma da Governatore potrei scrivere un libro: LA FOSSA DEI LEONI. Molti di questi leoni non sanno più cosa cacciare e poi con pietà “PELOSA” chiedono non a me che sono ancora Governatore, ma ad altri, cosa fare in questa circostanza per aiutare i bambini terremotati. Rispondo ai VERI soci Kiwaniani: faremo e daremo quello che il nostro cuore ci detta di fare. Prenderemo una decisione tutti insieme democraticamente, perché è giusto che sia così in una sciagura così immane. Ho vissuto con Florio Marzocchini Governatore, io Segretario, un’altra esperienza molto simile per il terremoto di Ferrara e dintorni, e vi assicuro che la soddisfazione è stata grande quando abbiamo portato gioia e felicità a Bondeno ed in un’altra località viciniore donando due tensostrutture ancora in uso. E’ per questo che esiste il Kiwanis, per arrecare letizia, conforto ed amore a chi si trova nel dolore e nelle difficoltà; se non si capisce a fondo il senso di questa Mission, forse è meglio iscriversi al circolo della caccia all’animale o all’uomo, il gusto sadico è lo stesso. Scusate, amici, questo sfogo finale che mi ha portato ad esplodere durante un CDA, in maniera forse eccessiva, perché fuori dai gangheri. Eppure lo scatto di ira del Governatore, come quasi tutti sapete, è stato portato a conoscenza con deliberata cattiveria a tutto il Distretto, in virtù di una... persona che registrava.... Nuova etica Kiwaniana!!!
Vedete, amici miei, quando accadono catastrofi nel mondo come questa che la terra umbra sta vivendo, ci si chiede il perché di tanti comportamenti sleali e malvagi da parte dell’uomo che avversa caparbiamente l’altro suo simile quasi con voluttà.
Io mi auguro che simili persone sappiano prender parte al dolore e allo sconforto generale che per ora vige su questa terra, fra di noi, e sappiano con consapevolezza ed amore mostrarsi fratelli ad una umanità che è stata terribilmente provata.

Amici miei, mi premeva dirvi che al di là dei bocconi amari, anche se quest’anno è stato molto faticoso e duro, nello stesso tempo ho vissuto giorni belli ed esaltanti, perché ho lavorato nella consapevolezza di fare del bene per il Distretto Italia San Marino-Malta e per la nostra Mission e l’ho fatto con il cuore e moltissimi Kiwaniani lo hanno percepito e mi sono stati vicini.

Nella marcia sempre avanti con me ha segnato il passo: la nostra Lorena Trusiani, che collabora con me da 7 anni, il Segretario del Distretto Giandomenico Vecchio, attento, scrupoloso e preparato. Per questo lo ringrazio in maniera particolare. Un grazie di cuore, va rivolto al Tesoriere del Distretto, Nunzio Spampinato che con la sua consumata esperienza è stato una guida impeccabile. Voglio ringraziare i due capi dipartimento Giuseppe Azzarà e Anna Maria Reggio, due giovani Kiwaniani che ho scoperto io e che mi sono stati vicini per due anni quasi come due figli; il primo anno durante i Training, e nel secondo, come capi dipartimento, hanno svolto egregiamente il loro lavoro, meritando il consenso unanime. Devo ringraziare anche i componenti del CDA del mio anno, che si sono impegnati a seguirmi durante quest’anno così intenso di lavoro. Ringrazio il Past. Gov. Nicola Russo Pres. della Commissione Statuto e Regolamento ed i componenti di questo, Laura Cappello ed i componenti della Commissione Statuto della Fondazione, Fausto Garuccio Pres. dei Revisori dei Conti e gli altri componenti, Gianpiero Cipolletta e Marcello Barbaro per il supporto datomi per Barisciano e poi ancora tante di quelle persone che dovrei stare qui più di un’ora ad elencarle e certamente alla fine, ne dimenticherei sempre qualcuna. Ed allora dico grazie a tutti quanti, e concludo con un grazie particolare alla mia inseparabile Mariella.

Buon KIWANIS A TUTTI.


TAGS:   
governatore   convention   foligno   
(aggiungi tags)




Tema Grafico by iWebSolutions - partner e107 Italia